Andrea Fusi (F&F Auto): "Nel nostro settore in un anno cambia tutto"
Andrea Fusi (F&F Auto): "Nel nostro settore in un anno cambia tutto"

Andrea Fusi (F&F Auto): “Nel nostro settore in un anno cambia tutto”

22/11/2023

“Ero interessato alle novità per l’officina, volevo capire come si muovono le concessionarie rispetto a noi riparatori indipendenti, e anche avere aggiornamenti sulle tecnologie. Ho fatto tre in uno”. Di ritorno da Service Day Andrea Fusi (nella foto in home page sul pullman DOC insieme ad Anica Piovan, della segreteria del consorzio, nda) conferma la bontà del “suggerimento del mio promoter, Salvatore Alfinito”.

Dopo la trasferta a Verona guarda la sua F&F Auto con occhi diversi?
L’evoluzione in questo settore è molto rapida, in un anno cambia tutto, ma non siamo così indietro come potremmo sembrare. Parlo per me e anche per i colleghi di Erba che conosco, gente che ci tiene all’officina. In F&F è vent’anni che è tutto computerizzato, le ricevute cartacee non so più che cosa siano, la fatturazione elettronica ha semplificato e snellito le procedure. Dal punto di vista amministrativo sono a posto, ma anche gli aggiornamenti per la diagnostica e per la ricarica clima li ho fatti. Da qui a dieci anni ci saranno altri investimenti, ma non è ancora il momento di programmarli.

Per che cosa stanno le due F della ragione sociale?
Frigerio e Fusi, dal 1994. Eravamo entrambi tecnici di concessionaria prima di decidere di aprire la società, e quando nel 2009 è mancato sono andato avanti da solo. Ho giusto un aiuto adesso, nella stagione del cambio gomme.
L’officina è di circa 200 metri quadrati, con tre ponti che secondo il mio commercialista dovrei riempire, dice che dovrei produrre di più. Ma non voglio allargarmi.

Che cosa riesce a fare un meccatronico che lavora da solo?
Ho un pacchetto di clienti storico, che negli anni si è rinnovato con le seconde generazioni. Io cerco di completare l’offerta facendo meccanica e gomme, mentre per i servizi di elettrauto e di carrozzeria so a chi appoggiarmi; negli ultimi 10-15 anni c’è una collaborazione tra le officine che prima mancava.
Entrano macchine di 15-20 anni e macchine nuove, soprattutto utilitarie e fascia media. Ho l’omologazione per il montaggio dei ganci traino e la sostituzione delle bombole GPL. Stando al pacchetto motorizzazione potrei anche fare le modifiche sulle auto per portatori di handicap, ma le mani sono sempre due e i miei volumi li raggiungo sempre; dal lockdown in avanti mi sono stabilizzato.

Qual è la scelta di Andrea Fusi in fatto di ricambi?
Non ho mai scartato l’originale perché costava tanto di più. Ora anche le Case hanno adeguato i listini, e comunque il ricambio originale è sempre una garanzia (cosa che non si può dire di quelli di concorrenza).
Se mi arriva gente con i ricambi in mano? La mia risposta è sul cartello che ho messo fuori: “Se porti i ricambi o vuoi dirmi come riparare vai pure da tuo cugino”.

Chiarissimo. Con DOC tutto bene?
Benissimo, sono cliente da tanti anni. All’epoca c’era la difficoltà di avere i ricambi. Per dire: Mercedes era solo a Monza e se mi serviva un coperchietto dovevo andare a prenderlo. Oggi, dalla molletta al cofano non mi faccio problemi, tanto la fatturazione è unica, ed essendo cliente del consorzio anche per la concessionaria sono un cliente fidato.
Telefono e faccio l’ordine, per me spiegarmi a voce con i magazzinieri è più veloce che con la App.

Li chiama anche se ha bisogno di assistenza?
Mi conoscono da sempre, ho anche rapporti diretti. Comunque capita di rado di dover portare la macchina da loro, non più di una decina di volte l’anno. Riesco a fare quasi tutto io o con l’aiuto di colleghi.

Ha accennato a uno zoccolo duro di clienti. Secondo lei perché scelgono F&F Auto?
Perché sono simpatico, affidabile, non sono un ragazzo alle prime esperienze. C’è un rapporto di fiducia. Anche quando mi chiedono il preventivo sanno che spenderanno il giusto, e sempre il meno possibile.

Categorie

Ultimi Articoli

buy twitter accounts
Buy twitter accounts
betoffice
betoffice