Asconauto

Quattroruote: con Doc esperienza di squadra

Ha partecipato anche Andrea Sartori, direttore vendite Quattroruote Professional, al week end di Cervia firmato Doc. E per quanto non fosse la sua prima volta a un evento del consorzio, è riuscito a sorprendersi.

Questo fine settimana che cosa le lascia?
Sicuramente un’esperienza di squadra fantastica. Ho visto gente che aveva voglia di stare insieme, di condividere delle esperienze e di scambiarsi anche la conoscenza del business.
I messaggi sulla necessità di essere al passo, di accettare il cambiamento anche se magari non viene da noi ma è 'forzato' da altri mi sono sembrati fondamentali. È qualcosa per il quale e con il quale oggi dobbiamo fare i conti. Non possiamo sicuramente pensare di affrontare i prossimi cinque anni come abbiamo vissuto gli ultimi cinque.

Per la prima volta insieme clienti e magazzinieri...
Per me la cosa più impressionante è proprio la volontà di fare squadra. Non pensavo che magazzinieri, clienti, promoter riuscissero, anche nel team building, a lavorare così bene insieme e con tanta volontà. Se adesso andate sulla spiaggia vedrete squadre miste di beach volley, di ping pong… è veramente la volontà di fare una grande squadra insieme. È questo secondo me il messaggio più forte.

La squadra come antidoto alla paura del cambiamento? 
Il cambiamento fa sempre e comunque tanta paura. Ma mi è piaciuto quello che ha detto uno dei formatori: “L’uomo è un animale a risparmio energetico”. Vale a dire che il cambiamento richiede fatica, richiede sudore, richiede voglia di mettersi in gioco, richiede di cambiare delle abitudini (fino a ieri si era fatto così perché adesso devo fare in un altro modo?)...
Ma d’altra parte non c’è un'altra scelta possibile, non c’è un’alternativa. Questo è quello che noi dobbiamo fare, quindi andiamo in questa direzione.

Non da soli. Come vede Doc nel ruolo di tutor?
Doc è esattamente nel suo ruolo. Mi sembra che anche le parole di Giorgio Boiani siano state molto forti: "Non possiamo permetterci di scegliere, purtroppo, però abbiamo una guida". 
Doc e in generale AsConAuto sono una guida forte per chi accetta questo cambiamento. Non si deve fare da soli, c’è qualcuno che comunque ci affianca.