Asconauto

Anno straordinario, risposta straordinaria

Doc sarà operativo per tutto il mese di agosto, garantendo l’abituale servizio di ritiro e consegna a domicilio dei ricambi originali. Nelle due settimane centrali, quindi da lunedì 11 a venerdì 21, verrà effettuato un solo giro di consegna.
Gli autoriparatori clienti sono invitati a restare in collegamento con il loro consorzio attraverso ARiA: è qui infatti, e precisamente nella sezione ‘Documenti > Calendario chiusure’, che monitoreranno le eventuali chiusure estive delle concessionarie socie. Non solo. Con due semplici passaggi - entrando nel menù Attività cliente e cliccando poi su Gestione chiusure - potranno anche indicare la pausa feriale della propria azienda.
Allo stesso modo, i responsabili magazzino avranno modo di segnalare il periodo di chiusura della concessionaria - entrando nel menù ‘Attività magazzino’ e cliccando poi su ‘Gestione chiusure’ - e monitorare le chiusure dei riparatori clienti alla voce ‘Documenti’.
Anche in piena attività, o nei giorni di riposo, varrà sempre la pena dare un’occhiata al sito internet per le notizie dal mondo dell’auto, e alle pagine Facebook per interagire in tempo reale.

Per capire a che fase stiamo andando incontro, abbiamo interpellato il presidente Doc, Giorgio Boiani.

Sarà un agosto anomalo, come tutto l’anno del resto…
Partiamo da giugno, che è andato meglio del previsto. Pare che gli aiuti governativi verranno finalmente varati e, anche dal punto di vista della preventivazione del traffico nei saloni e della acquisizione di leads, l’impressione è che a giugno ci sia stato un bel fermento.
I numeri li dovremo analizzare il 31 dicembre, perché c’è stato un contraccolpo tecnico di tre mesi e parte del recupero in corso è figlio dell’immobilità della Fase 1 e dell’inizio della Fase 2.
In ogni caso abbiamo voglia di combattere il pessimismo che si è insinuato sottopelle, abbiamo voglia di scrollarci di dosso la negatività delle notizie mediche, economiche… abbiamo il desiderio di andare in controtendenza.
Tutti noi stiamo facendo i conti con il portafoglio, nessuno scialacquerà. La raccolta di risparmi procapite è salita a dismisura, vuol dire che abbiamo un terzo polmone che ci può permettere di ripartire: mangiando una pizza in più, acquistando l’automobile anche se è una spesa che avremmo voluto rimandare, facendo una vacanza magari di una settimana e non di due e magari in Italia…

Il fatto che il servizio Doc venga garantito tutto il mese, anche nelle settimane centrali, è un buon segno…
Lo avevamo già detto mesi fa che agosto sarebbe stato un mese normale, le concessionarie sono aperte e resteranno aperte, al massimo ci si organizza con le ferie a turni.
Agosto sarà un mese anomalo dal punto di vista dei risultati finali perché conteranno gli aiuti statali, gli incentivi, e anche l’apertura straordinaria. Mi voglio sbilanciare: agosto avrà un ‘più’ davanti, il primo ‘più’ vero sarà nel mese di agosto. E i quattro mesi che mancano alla fine dell’anno serviranno per recuperare il più possibile.

Che cosa vogliamo dire ai concessionari e ai riparatori Doc?
Più che parole mi viene in mente un’immagine: un ponte umano per guadare un fiume in piena. Tutti insieme, tenendoci per mano, lo attraverseremo e arriveremo sani e salvi dall’altra parte. Senza lasciare nessuno indietro.