Asconauto

AutoXY-AutoAffariStore, la grande scommessa

Dallo scorso luglio dire AutoAffariStore è dire anche AutoXY. Il fondatore e amministratore delegato del motore di ricerca, Boris Cito, era tra gli ospiti del Dinner Meeting annuale dei Soci Concessionari e Parts Manager che si è tenuto all'Hotel de la Ville di Monza. Non ce lo siamo lasciati scappare...

Che cosa ha visto in AutoAffariStore per decidere di acquisirlo?
Sicuramente un'opportunità, l'opportunità di entrare in contatto con AsConAuto che è una delle più grandi reti di dealer e di autoriparatori in Italia. Ma, soprattutto, abbiamo visto un'idea interessante di sviluppo di un business di nicchia, che vuol dire non solo il classico sito di annunci dove le concessionarie vendono le loro auto online, ma la possibilità di mettere in contatto tra loro i professionisti.
AutoAffari Store ha colto l'aumento delle transazioni tra professionisti. La grande scommessa, ora, è mettere in contatto i riparatori e i carrozzieri con i dealer in un unico grande marketplace, dove possono interagire ed effettuare attività di compravendita.
È un'attività che oggi in Italia non è sviluppata - esistono dei portali ma rivolti solo ed esclusivamente alle aste online - e quindi, insieme ad AsConAuto, abbiamo cercato di capire come sviluppare al meglio questo progetto.

Il bilancio dopo pochi mesi? 
C'è un grande interesse e il portale sta avendo buoni riscontri.

AutoAffariStore si è presentato da subito con due aggettivi: certificato e sicuro. Anche AutoXY sposa questa filosofia?
Come motore di ricerca AutoXY non garantisce sulla qualità degli annunci, ovviamente molto dipende dal sito dove gli annunci vengono pubblicati. 
Nel caso di AutoAffariStore il concetto di sicurezza è stato spostato dalla certificazione, un pochettino complessa e ancora in una fase embrionale nel mercato taliano, al concetto di sicurezza che è invece strettamente correlato all'appartenenza al circuito AsConAuto. Quindi, il fatto stesso che un concessionario o un riparatore pubblichi un'auto, e lui stesso sia aderente ad AsConAuto, ci dà la garanzia di avere a che fare con un operatore professionale.

Non è salito sul palco ma non si è perso un minuto. Serata interessante?
Molto interessante. Mi ha aiutato a capire come opera AsConAuto, che è una struttura per nulla semplice, molto ramificata, piramidale... Non ero sul palco ma ci ha rappresentato Giorgio Boiani, che è il nostro vicepresidente e credo abbia fatto una gran bella figura.