Asconauto

Carnate, le riparazioni speciali di Effe.C. Elettrauto

“La prima settimana di blocco avevamo in officina un furgone-ambulanza del Canton Ticino che all’interno aveva montata una camera iperbarica”. La racconta così, Fabrizio Frizzo, come se fosse una riparazione standard. Siamo andati a trovarlo, virtualmente s'intende, in Effe.C. Elettrauto Autoriparazioni, azienda di Carnate (Mb) di cui è socio titolare insieme ad Andrea Castriotta.

Siete solo voi due?
L’ho fondata io a Concorezzo, poi nel 2009 mi sono spostato a Carnate e sono entrato in società con Andrea. Stavamo per assumere personale, ma per ora ci siamo fermati. È una struttura di proprietà, di 450 metri quadrati coperti, già troppo piccola perché ripariamo anche camion e rimorchi.

Com’era il lavoro prima della pandemia?
Improntato su officina meccanica, elettrauto e anche allestimenti speciali - le ambulanze per esempio - in collaborazione con Carrozzeria Bonfanti di Cologno. Lavoriamo in tandem: Bonfanti si occupa della parte strutturale, noi di impianti elettrici, condizionatori, strumentazione. Io predispongo l’impianto, poi il furgone torna dal carrozziere che monta i mobili e in un secondo momento faccio gli allacciamenti. In tutto passa un mese e mezzo.
Grazie a Carrozzeria Bonfanti, con cui già collaboravamo per i condizionatori, da quattro-cinque anni abbiamo acquisito clienti in Canton Ticino e nel resto della Svizzera. Sono lavori complessi, parliamo di una quindicina di ambulanze l’anno.
E poi facciamo allestimenti e riparazioni di mezzi per disabili.

In queste settimane di lockdown di che cosa vi siete occupati?
Abbiamo avuto richieste da diverse associazioni: cose piccole - il lampeggiante che non funziona, per esempio - dettate da superlavoro.
Mi ha trovato in officina perché avevo dei lavori da finire, ma il ritmo è diverso, c’è poco da correre; parecchio materiale lo abbiamo disponibile ma non tutto. Ho tanti preventivi bloccati.
Nella prima settimana di chiusura totale avevo qui un furgone-ambulanza del Canton Ticino, un Iveco Daily che all’interno ha montata una camera iperbarica. Serve per i sommozzatori che fanno lavori di manutenzione alle dighe, se succede qualcosa tengono pronta questa ambulanza speciale.

Ho visto sul vostro sito i camion dell’Esselunga…
Lavoriamo per Brivio & Viganò, una grossa società di autotrasporti con una flotta di 6-700 mezzi per il trasporto alimentare (Esselunga, Il Gigante, Eurospin…). Con la nostra officina mobile facciamo anche due o tre interventi al giorno, o io o il mio collega andiamo nei vari centri dove sono dislocati i piccoli furgoni per le consegne a domicilio.

Siete anche officina tradizionale?
Il 50-60 per cento del nostro lavoro è tradizionale: tagliandi, riparazioni, gomme per aziende e privati. Ripariamo o allestiamo anche macchine della polizia locale di San Marino e comuni in zona: ci arriva la macchina nuda e cruda e noi montiamo lampeggianti, sirene, tavolini che si usano come scrittoi, prese, dispositivi luminosi… E poi ci arrivano tante macchine ibride su cui riusciamo a montare una seconda batteria che fa andare l’impianto senza intaccare la batteria originale.

Monta ricambi originali?
Certo, siamo clienti Doc da 8-9 anni, clienti soddisfatti. Se i ricambi non sono originali non sono montabili e hanno qualche problema. A sentire la parola ‘adattabile’ mi viene addosso il nervoso.

Ottimista per il futuro?
Ci aspetta un periodo di sacrificio. Ci dovremo convivere, con il Covid, temo che continueremo a usare le mascherine per un bel po’ di tempo.