Asconauto

L'Auto per le officine #cimettiamolafaccia

Un conto è sentirsi per telefono, un altro vedersi di persona. Poggia su questa considerazione la 'Serata Officine' organizzata dalla concessionaria Audi-Volkswagen L'Auto di Cantù (Co) in collaborazione con Volkswagen Group Italia, Doc, Continental, Wuerth, Castrol, PartsLink24, "una serata speciale per conoscere tutti i nostri tecnici e responsabili che ogni giorno lavorano e 'curano' le nostre adorate autovetture". A Valentina Pedalà, Audi Manager, il compito di raccontarci il 23 maggio nella sede L'Auto di Lipomo. 

Un modo per ‘metterci la faccia’ con i vostri autoriparatori clienti?
Come diceva il claim in Linkedin #cimettiamolafaccia, la serata è stata pensata proprio per dare un volto ai nomi e alle voci dei nostri collaboratori che giornalmente hanno a che fare con dubbi e richieste di supporto da parte delle officine.

Una sessantina di Partite iva per circa 200 tra carrozzieri e meccanici. Adesione nelle attese?
L’adesione è stata certamente superiore alle attese; bello anche come i nostri magazzinieri, in modo del tutto spontaneo, abbiano chiamato una per una le officine per invitarle personalmente alla serata.
Sicuramente un evento da ripetere.

Chi non ha potuto partecipare che cosa si è perso?
Un bel momento di aggregazione e di confronto con noi, la presentazione davanti a tutti di ogni nostro collaboratore, compresi i più timidi, una visita dei nostri spazi e strutture e naturalmente un buonissimo buffet.

Ha partecipato alla serata anche il presidente Doc Boiani. Non solo un atto di presenza, immagino...
Il suo intervento è stato molto apprezzato da tutti perché ha rappresentato un'ulteriore conferma della serietà del consorzio e della nostra azienda.
Il Dott. Boiani ha parlato del presente ma soprattutto del futuro dell’automotive e dei ricambi. Ha suggerito di aprirsi al cambiamento, rimanendo concentrati all’interno del proprio territorio, e di dare il massimo sempre e comunque.

Quando ha deciso di aderire a Doc? Qual è oggi, a distanza di anni, la forza del consorzio?
Lavoriamo con Doc da circa sei anni. I punti di forza del consorzio sono il servizio, la velocità e la competenza. Consegnano due volte al giorno, garantendoci la possibilità di consegnare e ricevere i pezzi di ricambio più velocemente.
Sono competenti, non parlano mai a vuoto e sono un vero valore aggiunto al nostro lavoro quotidiano.

Il servizio è il collante concessionaria-riparatore. Qual è il valore aggiunto de L’Auto?
La nostra concessionaria considera gli operatori generici un elemento fondamentale nell’interesse comune, un’opportunità di scambio, crescita e capillarità sul territorio.

Oggi più di ieri i riparatori indipendenti hanno bisogno di assistenza. Porte aperte nelle vostre officine?
Certo, sempre di più, compatibilmente con i nostri carichi di lavoro.

Presentiamo la squadra service?
Abbiamo due addetti per le sedi di Cantù e due per le sedi di Lipomo.

L'Auto come sta?
È una concessionaria che sta bene, che cresce in continuazione e si prepara al cambiamento senza perdere di vista il grande valore che hanno le persone.